Hevia

[vc_row height=”full” columns_type=”none” width=”full” us_bg_image=”6378″ el_class=”row_img_sfondo_aligntop”][vc_column][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]

DOMENICA 12/5 ORE 21:00

Hevia, il piper internazionale inventore della cornamusa elettronica, ha rivoluzionato la musica popolare esportandola oltre i confini storici, dopo aver venduto più di due milioni e mezzo di album in tutto il mondo. Ha vinto dischi d’oro e di platino in Italia, Ungheria, Belgio, Danimarca e Nuova Zelanda, tra gli altri paesi.
Hevia è giunto al successo sulle note di Busindre reel dall’album “No Man’s Land”. A lui si deve il rinnovato interesse per la cornamusa e la musica folk in generale. Media italiani hanno detto di lui: ‘Grazie all’impatto della sua musica, scuole di musica tradizionale del paese sono ora piene di studenti’.
Hevia ha vinto numerosi premi nazionali e internazionali, come la ‘Mostra Nazionale di Musica Folk per Giovani Interpreti’, il ‘Memorial Remis Ovalle’, un Premio Ondas, e diversi altri premi. Il ‘Rencontres Internationales de liutai et Maîtres sonneurs’, di St. Chartier (Francia), il ‘Bowmore’ di Lorient (Francia), il ‘Rock & Trend’ del Festival di San Remo, ‘Die Goldene Stimmgabel’ in Germania e il prestigioso Multiplatinum Award ‘ concesso a tutti quegli artisti che riescono a vendere oltre un milione di dischi in Europa.

Esce nel 2018 il nuovo lavoro “Al Son Del Indianu” che è un lungo percorso che Josè ha fatto attraverso l’America latina alla ricerca delle tradizioni asturiane di quei migranti che nei primi del novecento, alla maniera degli italiani in Argentina e Brasile, si sono insediati in tutto il Sud America ma in massima parte a Santo Domingo e Cuba. Con loro anche molti gaiteros che hanno importato lo strumento principe del nord est della Spagna ed hanno creato un mix di melodie asturiane e galiziane con i ritmi sudamericani. In particolare questo lavoro è stato fatto in massima parte a Cuba con artisti cubani ed a Santo Domingo dove Hevia è andato a vivere proprio per immergersi in quell’atmosfera e farla sua.

DISCOGRAFIA
Tierra de nadie (No Man’s Land) – 1998
Tierra de nadie (edizione speciale) – 1999
Al otro lado (The Other Side o Al otro llau) – 2000
Étnico ma non troppo – 2003
Obsessión – 2007
Al son del indianu – 2018

FORMAZIONE
JOSÈ ANGEL HEVIA – Cornamusa elettronica, Gaita, Flauti
MARIA JOSÈ HEVIA – Percussioni
ROBERTO JONATA – Tastiere, Synth
MICHELE LAVARDA – Basso elettrico
GIULIO ZANUSO – Batteria[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]