Fondata nel 2000 è formata da un gruppo di appassionati di arcieria, archeologia sperimentale e storia antica, che rievocano l’antico popolo dei Biturgi, tribù celtica che nel V sec. La continua ricerca ed evoluzione, ha consentito a Sagitta Barbarica di associarsi a “Vikings”, prima Società Europea di Rievocazione Storica.
Torneo d’Arco “Brave”: sabato 16 – dalle ore 15.00
Torneo d’Arco “Brave”: domenica 17 – 11.00 / 12.30
Torneo d’Arco “Brave”: domenica 17 – dalle 15.00

BIOGRAFIA

L’Associazione Sagitta Barbarica è formata da un gruppo di appassionati di arcieria, storia antica e archeologia sperimentale con la quale, si prefiggono di promuovere e divulgare il frutto delle loro ricerche attraverso la rievocazione storica (living history).Protagonista principale delle loro attività, è la figura dell’ Arciere e le sue armi in Europa; dalla Seconda Età del Ferro (VI – V secolo a.C.) sino all’Alto Medio Evo (IX – XI secolo d.C.).

Tutti i manufatti, armi e indumenti, vengono riprodotti il più fedelmente possibile sulla base di una approfondita ricerca bibliografica, museale, rispettando rigorosamente l’utilizzo di materiali e le forme originali: La specificità, unita alla continua evoluzione nella ricerca e sviluppo, non impedisce comunque di partecipare a manifestazioni di carattere Celtico e/o Medievale.

In ambito Celtico il gruppo prende il nome dell’antico popolo dei “BITURIGI-VITURIKES, facendo rivivere le antiche gesta di questa tribù Celta, che nel V secolo a.C. giunse dalla Gallia Transalpina, stanziandosi nell’Insubria fondendosi con gli Insubri Golasecchiani.

In ambito Medievale il gruppo rivive le antiche gesta dei NORMANNI del duca Guglielmo di Normandia, (detto anche Guglielmo il Bastardo), meglio conosciuto come Guglielmo il Conquistatore, dopo la vittoria conseguita nella Battaglia di Hastings 1066. L’epopea della conquista e le ragioni per cui la guerra venne dichiarata sono rappresentate nel famoso Arazzo di Bayeux.